Visit our archive

“Nessun vegetale né alcun frutto appare o germina senza che il Leone Verde si manifesti”. Michael Maier, Atalanta Fugiens

I.N.R.I. Igne Natura Renovatur Integra: la natura si rinnova integra col fuoco 

leone verde_fase_rigenerazione

Il Green Man presente in centinaia di chiese e cattedrali, compresa la famosissima  Rosslyn, resa celebre dal film “Il Codice Da Vinci”, mi da lo spunto per analizzare simbolicamente, il tema della sostenibilità ambientale. Tale archetipo dovrebbe sempre illuminare la nostra coscienza. Negli ultimi anni l’attenzione nei confronti delle questioni ambientali è cresciuta considerevolmente in seguito ad un sempre più evidente deterioramento del pianeta. Secondo l’ultimo rapporto ONU sul cambiamento climatico la temperatura media della Terra dovrebbe aumentare da 0,3 a4,8 gradi centigradi entro il 2100. Questi sono i dati. Fino a poco tempo fa il mondo scientifico era equamente diviso tra quanti ostentavano certezze sulla imprevedibilità del clima e sul fatto che certi fenomeni fossero già accaduti nei secoli scorsi…e gli altri scienziati, quelli seriamente preoccupati per il tracollo climatico del pianeta. Purtroppo avevano ragione i secondi: ormai gli inquietanti segnali dei deterioramenti climatici sono atterrati nel nostro giardino.

 L’economia è un sottosistema della biosfera. Se non cambieremo rapidamente direzione, potrebbe     non  avere più senso persino parlare di mercato

Il Living Planet Report 2012 ci ammonisce che “se non cambieremo rapidamente direzione, potrebbe non avere più senso persino parlare di marketing”. Se tutti gli abitanti della terra vivessero adottando lo stile di vita di un americano medio, oggi avremmo bisogno di 5 pianeti per rispondere al nostro fabbisogno. Il vero stile di vita green, non un mistificatorio greenwashing, corrisponde ad un vero e proprio cambiamento di stato. Chiunque senta il richiamo di una visione eco-sostenibile, deve essere disposto ad intraprendere un percorso evolutivo. Per continuare a crescere e a prosperare, le nostre attività hanno urgentemente bisogno di un quadro di sostenibilità che “adesso” possa  gettare le fondamenta di un contesto futuro climaticamente vivibile e duraturo. Non si sfugge: l’economia è un sottosistema della biosfera. Se non cambieremo rapidamente direzione, potrebbe non avere più senso persino parlare di economia e di società. La coscienza ecologica è un tema in cui riflessione spirituale e operatività sociale si compenetrano perfettamente.

osiride-1

 

L’Uomo Verde, che ci scruta enigmatico ed inespressivo dietro il fogliame, rappresenta la persona naturale dentro di noi, il “selvaggio” del mondo di mezzo la cui potenza deve essere incessantemente temperata e incanalata verso nobili scopi. La sua collocazione nelle chiese medievali lo pone come testimone della narrazione cosmica. Egli scruta, osserva i simboli e i misteri e ci invita a riconciliare Spirito e Natura, a raccogliere i pezzi smembrati di Osiride, tradizionalmente raffigurato con la pelle verde, per riunire, dentro e fuori di noi, ciò che sembrerebbe sparso in modo ineluttabile: attività e passività, maschile e femminile, cultura e natura. Per farlo, come sempre, è necessario scendere nel profondo dei nostri abissi, domare le passioni, ritirare le proiezioni distruttive più insane e trasmutare, con il fuoco dell’amore e della conoscenza, i metalli da vili a nobili, la nostra ignoranza in azione virtuosa.