Autodromo di Modena: guidati dalla sostenibilità

zoe

L’Autodromo di Modena, infrastruttura di primo piano per il settore dei motori in Italia, ha stipulato con il Ministero dell’Ambiente un accordo volontario per la promozione di progetti comuni finalizzati all’analisi, riduzione e neutralizzazione dell’impatto sul clima derivante dalle procedure di gestione. Assieme a Lamborghini, quindi, anch’essa firmataria di un accordo con il Dicastero, la struttura modenese si colloca in Italia come esempio di realtà sensibile alla necessità di una riduzione dei gas serra, anche nel mondo dei motori. Nell’immagine la pagina pubblicitaria. Un eco-simbolo: i colori della pista, i cordoli che delimitano le traiettorie ideali diventano il Tricolore, per poter essere un esempio virtuoso per molti. The green circuit di Modena, l’autodromo non-autodromo. Qualcosa di più di una semplice pista.  Anche se la superfice è simile agli altri, la sua natura singolare lo rende profondamente diverso. L’Autodromo di Modena protegge dall’impatto ambientale. E  tutti vincono se vince l’ambiente. Agenzia Gruppo Rem.